Pietà per chi cade (soprattutto se è uno scrittore)


Premessa: non guardo questo tipo di trasmissioni televisive (lo so che in tanti lo dicono, ma io nemmeno sapevo che esistesse).
Ma se è davvero accaduto quello che è scritto nell’articolo di Aldo Grasso, c’è da restare senza parole. Se qualcuno ha visto coi propri occhi quello che è accaduto, e può confermarlo (non che diffidi di Grasso, tra le menti che a Savona hanno reso vivo il Filmstudio), può scriverlo nei commenti.

D’accordo, occorre promuovere in fretta e in furia il proprio libro. Perché la concorrenza è spietata, e se in quindici giorni non realizzi vendite più che sufficienti, i librai restituiscono il libro, e tanti saluti.
Anche se sei abbastanza conosciuto.

Già qui lo scrittore dovrebbe avere il coraggio di percorrere una strada differente. Perché egli sa (o dovrebbe sapere?), che un libro non di rado ha un passo lento, lentissimo.
Trovare il proprio pubblico richiede pazienza, fiducia nelle proprie capacità. Anche il coraggio di osare qualcosa di nuovo (il Web per esempio).
Stabilire coi lettori un dialogo, una conversazione.

Invece di ricorrere alla scorciatoia che tutto comprime e uccide, della televisione. Di quella televisione, poi.
Una volta si aveva pietà del popolino, della gggente che non capiva, non sapeva, era ignorante. Adesso, tocca avere pietà degli scrittori, che cadono. E il Paese con loro.

2 pensieri su “Pietà per chi cade (soprattutto se è uno scrittore)

    • Io non l’ho visto, non guardo molto la televisione. Credo però che un poco di buonsenso prima di accettare un invito occorra averlo. Ed è bene dire dei sommessi “no”, ogni tanto.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.