Il duro lavoro dello scrittore che scopre altri scrittori


Un esempio chiarificatore, lo si trova in questa pagina.
Inviterei a dare un’occhiata ai numeri (leggermente spaventosi, secondo me), che Giulio Mozzi snocciola, a proposito degli arrivi sia via email, che via posta.

E soprattutto sulla media (che combacia la mia vecchia idea esposta in un post): nove opere su dieci sono da liquidare dopo la lettura di qualche pagina. State tranquilli: non saremo invasi da formidabili scrittori. Quelli davvero bravi resteranno una manciata, ed è giusto che sia così.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.