A tempo debito


Continua la scrittura (e la revisione, la riscrittura sarà per dopo), dei nuovi racconti. Alla fine dovrebbero essere una decina. Sono un po’ in ritardo sulla tabella di marcia che mi ero dato; il che è un’ottima cosa. Non parliamo di mozzarelle; ma di storie. E la fretta è un nemico tra i più pericolosi. Assieme alla presunzione.

Ho deciso intanto di escludere dalla raccolta tutti i racconti che da gennaio, e per dieci settimane, avevo pubblicato su questo blog. Resteranno online, scaricabili. Anche se indecenti, non è giusto ripudiarli o nasconderli. Fanno parte di me.

Storie nuove di zecca dunque. Con un lettore importante. Qualunque sarà il loro destino, sono già un successo epico per me.
E dopo? Non lo so. In questo momento ho loro nella testa. Al resto ci penserò a tempo debito.

2 commenti

  1. Approvo. Anch’io non ripudio nulla. Tutti i miei racconti sono online da sempre. E i primi risalgono a dieci anni fa. Indecenti? Forse. Ma miei.

    Aspettiamo quindi questi dieci racconti nuovi di zecca. Li aspettiamo rilegati, of course 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.