Video – Per scrivere bisogna essere felici?

 

foto marco freccero

 

Pubblicato su YouTube il 18 gennaio 2017. Ri-pubblicato su questo blog l’8 novembre 2018.

 

Siamo certi che per scrivere si debba ricreare un ambiente perfetto, salubre, pieno di positività? O sono tutte idiozie?

Esatto: la seconda.

Buona visione.

 

Al giorno d’oggi la scrittura deve essere ottimizzata, efficiente ed efficace. E inoltre deve essere sviluppata in un ambiente e in condizioni rilassanti e serene.

Dappertutto i guru balzano in piedi a spiegarti il programma di videoscrittura da usare, e come creare il tuo angolo perfetto per permettere alle parole di sgorgare limpide e sicure.

Come ottenere il migliore stato d’animo per scrivere storie vincenti. E lo stato d’animo deve essere colmo di felicità.

Ma siamo sicuri che funzioni davvero così?

“Egregio signore Michail Nikiforovic! Posso sperare di pubblicare un mio racconto sulla sua rivista Il messaggero russo? Lo sto scrivendo qui a Wiesbaden già da 2 mesi e lo sto portando a termine adesso.”

E poco oltre si legge: “Si tratta del resoconto psicologico di un delitto.”

Questo è quanto scriveva Dostoevskij, e quando dico Dostoevskij giù il cappello!, a un editore. Si trova dentro questo librino pubblicato dalla casa editrice Feltrinelli dal titolo “Lettere sulla creatività”. Costava 7 euro quando l’ho acquistato.

Tanto per cambiare lo scrittore russo è senza soldi, e stavolta è in una situazione davvero tragica. Infatti si trova bloccato in un albergo in Germania, e non ha i soldi per regolare il conto e tornare in Patria. Il proprietario dell’albergo lo tormenta e lo umilia ogni giorno, gli nega perfino la candela alla luce della quale scrivere.

Soltanto con l’accettazione da parte dell’editore della storia che sta preparando, Dostoevskij riuscirà a ricevere un po’ di soldi, pagare il conto e tornare in Russia.

E la storia di cui accenna nella lettera è Delitto e Castigo, uno dei più grandi romanzi di ogni tempo.

Le condizioni di scrittura di Dostoevskij, in generale, sono sempre state piuttosto precarie. Per esempio, fu costretto a scrivere questo libro, «Il giocatore», in un mese per rispettare certi accordi stipulati con un editore truffaldino. Se non ci fosse riuscito avrebbe lavorato gratis per il suddetto editore per un bel pezzo.

Ma c’è più forza in questo libro scritto in condizioni precarie in circa 30 giorni che in buona parte della letteratura fuffa che scala le classifiche.

Lo so cosa pensi: se avesse avuto condizioni di vita più favorevoli avrebbe scritto di più e meglio. Dubito che avrebbe scritto meglio, ma il punto è un altro. Che nonostante le condizioni di vita avverse, o forse proprio grazie a esse, lo scrittore russo è riuscito a produrre delle opere eccezionali.

Al giorno d’oggi c’è tantissima fuffa. Scrittori che si proclamano tali solo per aver scritto delle opere che spiegano agli altri come essere scrittori. Oppure che realizzano webinar, a pagamento, anche in questo caso per spiegare come raggiungere il successo. E in tutto questo giro spesso sono solo loro che arrivano al successo.
Tutti costoro si scordano, guarda caso, di ricordarti certe piccole verità.

Uno: la scrittura è un mestieraccio che si fa in solitudine, e nessuno te lo chiede. È una tua scelta.

Due: non hai alcun diritto alla pubblicazione.

Tre: il vero maestro è quello che ti dice che cosa NON devi scrivere. Se ti dice come scrivere vuole solo ridurti a una sua fotocopia.

Concludendo? Concludendo: se hai qualcosa da dire, scrivilo senza creare alibi e giustificazioni. Ma prima di scrivere ricorda che devi leggere in quantità industriali.

Alla prossima, e anche a Ragusa si alzi un solo grido: Non per la gloria, ma per il pane!


Iscriviti al mio canale YouTube.

4 thoughts on “Video – Per scrivere bisogna essere felici?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.