Scrivere a 4 mani: alcuni aspetti pratici

foto marco freccero

 

di Marco Freccero. Pubblicato il 13 novembre 2018.

 

Scrivere in due, d’accordo; ma passiamo adesso a dare un’occhiata anche al lato squisitamente pratico. Perché sino a ora gli articoli dedicati alla scrittura di un romanzo a quattro mani, hanno visto molta teoria; che è importante. Avere una pallida idea di che cosa si tratta; eliminare retorica e fantasie (“Che ci vuole? In 2 si fa prima!”) è di certo una buona cosa.

Ma la scrittura è fatta anche di “strumenti”.

Per esempio…

Continua a leggere

Incipit: cosa li rende memorabili (oppure no)?

foto marco freccero

 

di Marco Freccero. Pubblicato il 6 novembre 2018.

 

C’è una ricchissima letteratura sugli incipit dei romanzi, ma anche delle storie brevi. Mille e mille consigli, dritte, trucchi per riuscire a costruirne uno che sia vincente e accattivante. Io, come tutti, li ho letti; e poi li ho dimenticati. Non perché mi consideri superiore, oppure migliore: è che la letteratura è più grande delle regole. Per questo ci sono grandi romanzi con mediocri, brutti o pessimi incipit. E fantastici romanzi con un ottimo incipit.

Continua a leggere

Italiano – Corso di sopravvivenza


Non ci sono solo romanzi, raccolte di racconti. Spesso ci sono godibilissimi libri che affrontano una delle materie più belle del mondo. L’italiano, si capisce.

È di un libro del genere che parlo nel mio video. QUindi? Quindi: buona visione!

Continua a leggere

Giovanni Testori uno scrittore dimenticato

È tempo di tornare a parlare dello scrittore Giovanni Testori. Io ci provo…

 

Iscriviti al mio canale YouTube.

Blog Tour: Come un dio immortale – I luoghi del romanzo

BANNER-blog tour come un dio immortale

Oggi ospito una nuova tappa del blog tour della scrittrice Maria Teresa Steri, che presenta il suo nuovo romanzo: “Come un dio immortale”.
Non è un nome nuovo per chi bazzica da queste parti. Nel 2017 mi ospitò sul suo blog.

Chi è Maria Teresa Steri? Una scrittrice, come detto, una blogger e una giornalista. È al suo terzo romanzo e anche questo è a sfondo esoterico. A mio parere, è l’opera più complessa, matura e convincente da lei prodotta. Benché di solito questo genere di letture siano distanti da quanto “frequento”, anche questa volta (come nel precedente: “Bagliori nel buio”), ha confezionato una storia avvincente, con un meccanismo narrativo che spinge a voltar pagina, a sapere come andrà a finire. Una scrittrice che ci sa fare, insomma. Sbirciate le recensioni che “Come un dio immortale” ha sino a ora raccolto. E adesso: sotto col Blog Tour!

Continua a leggere

Raymond Carver: un’umanità di cialtroni da amare

raymond carver

 

Mi ricordo bene come incrociai Raymond Carver.
A quei tempi leggevo ancora i quotidiani, forse si trattava di TuttoLibri, l’inserto della Stampa. Ed era uscito un articolo che parlava del rapporto tra l’editor Gordon Lish e lo scrittore americano. Io pensavo, ed erano gli anni Novanta, che uno scrittore che avesse bisogno di un editor fosse una mezza calzetta. E a quei tempi leggevo già a vagonate. Ecco allora la prima lezione da far propria: essere un lettore vorace non ti rende più intelligente.

Continua a leggere